Browsing "Politica"
Set 23, 2017 - Politica    Commenti disabilitati su Il drammone smentisce l’ideologia. Ma non si può dire

Il drammone smentisce l’ideologia. Ma non si può dire

griollodimaioLa ribellione, poi rientrata, di Roberto Fico. La pace armata tra lui e Luigi Di Maio. L'ascesa, finalmente compiuta, del predestinato, "Giggino". Il più lontano, come immagine, dal prototipo grillino. La competizione tra lui e Dibba, poi risolta in un patto di ferro (ma fino a quando? si chiede il pubblico). L'investitura del nuovo capo da parte del Capo Supremo (Beppe Grillo). Il Re padre che abdica, ma rimanendo sempre a fianco del o di sopra al nuovo sovrano. Perché così acclama a gran voce il popolo (e il pubblico). L'eminenza grigia di Casaleggio Junior: che sovrasta dall'ombra. Poi, in questo drammone, ci sono i co-protagonisti: il prudente Nicola Morra, la sanguigna Paola Taverna, il secchione Alfonso Bonafede. I sostenitori di Giggino, quelli di Dibba. Le chat segrete, gli spifferi contro Tizio o Caio, le accuse...

[Continua a leggere...]

Set 7, 2017 - Politica    Commenti disabilitati su Quell’inquietudine per la ragione e la verità, arrivederci mio caro vescovo

Quell’inquietudine per la ragione e la verità, arrivederci mio caro vescovo

carlo caff E' stata la mia prima intervista. Ero una ragazzina, alle prime, primissime armi. Collaboravo con il giornale della Diocesi, La voce di Ferrara, e non so perché don Massimo, il direttore, chiese a me di andare dal vescovo. Anzi dall'arcivescovo, anche se noi dicevamo vescovo. Era poco prima di Pasqua. Ero intimorita, non sapevo bene cosa dire o fare. I lunghi corridoi dell'Arcivescovado, i soffitti altissimi, le grandi porte, amplificavano, poi, la mia timidezza. Stimavo Caffarra. Ascoltando le sue omelie e leggendo i suoi scritti mi avevano affascinato l'acutezza del pensiero e la limpidezza delle parole, la nettezza con cui indagava, obbediente fino all'ultimo alla ragione.  L'argomentare rigoroso, aristotelico, nesso dopo nesso, obiezione contro obiezione. Io, che sono sempre stata una malata di logica, che sentivo forte il bisogno di capire tutto, ero rimasta soggiogata...

[Continua a leggere...]

Lug 8, 2017 - Costume, Politica    Commenti disabilitati su Charlie non è dei giudici. Ma nemmeno dei suoi genitori

Charlie non è dei giudici. Ma nemmeno dei suoi genitori

charlie-gard-parentsMi pare ci sia un grande equivoco nel modo in cui in molti commentano la  storia del piccolo Charlie Gard.  Un equivoco che, se non chiarito, non solo va contro la ragione, ma rischia di rispondere a un errore con un altro errore. Si dice: è sbagliato che un Tribunale si sia sostituito ai genitori, imponendo ai medici di staccare la spina a Charlie. Bisogna rispettare la volontà dei genitori di Charlie Gard, il loro desiderio di accompagnare il figlio fino all'ultimo giorno della sua vita. Siamo sicuri che il criterio ultimo della vita di quel bambino sia la volontà dei genitori? E se i genitori avessero chiesto di interrompere le cure del figlio? Se avessero chiesto di ucciderlo, perché, a loro avviso, non aveva più possibilità di guarire? Sarebbe stato giusto, in quel caso, rispettarne la volontà e staccare la spina a Charlie? In fondo il padre di Eluana Englaro non aveva chiesto questo? Io penso fosse sbagliato assecondare la volontà del padre di Eluana, così come sostenere che la volontà dei genitori di Charlie sia il tribunale ultimo...

[Continua a leggere...]

Giu 21, 2017 - Politica    Commenti disabilitati su Non c’è da stupirsi se i turisti scappano

Non c’è da stupirsi se i turisti scappano

bancomatLa scorsa domenica ho fatto esperienza del perché l'Italia, come spesso si dice, è un Paese in declino, con enorme potenzialità, ma cronicamente incapace di sfruttarle. E quindi destinato all'arretratezza. Sono stata al Lido di Spina, dove vado in vacanza da quando sono nata. E' un posto di mare nel comune di Comacchio, a Ferrara. Ormai da alcuni decenni lì, come in tutti i lidi della zona, il tipo di turismo è cambiato rispetto agli anni '60 o '70, quando quelle località sono nate. La gente non fa più lunghe vacanze, ma ripetuti week-end, da giugno a settembre. E' un turismo concentrato nel fine settimana, fatta eccezione per un po' di anziani che magari hanno la casa e  tengono i nipoti (ma sono sempre meno e per periodi sempre più brevi). Dunque, il clou della domanda turistica si concentra, come detto, dal venerdì alla domenica...

[Continua a leggere...]

Pagine:1234567...43»