Nov 4, 2016 - Politica    Commenti disabilitati su Generazione di terremotati

Generazione di terremotati

[caption id="attachment_1708" align="alignleft" width="300"]St. Benedict's Cathedral in the ancient city of Norcia is seen following an earthquake in central Italy, October 31, 2016. REUTERS/Remo Casilli St. Benedict's Cathedral in the ancient city of Norcia is seen following an earthquake in central Italy, October 31, 2016. REUTERS/Remo Casilli[/caption] Siamo terremotati. Anche noi che le case, ancora, le abbiamo. Noi che non siamo stati travolti dalla violenza della natura. Avere un tetto sopra la testa, poter vivere dentro le mura della propria casa, nella propria città, non sentire ogni giorno la terra che trema, è una fortuna inestimabile. Noi risparmiati dalle scosse siamo, è vero, dei fortunati. E ogni volta che guardo o sento parlare la gente che in pochi secondi ha visto la vita cambiata, ho un buco allo stomaco...

[Continua a leggere...]

Set 24, 2016 - Politica    Commenti disabilitati su Il Fertility Day è lo specchio di questa società

Il Fertility Day è lo specchio di questa società

3fert0Troppo comodo prendersela con chi si è inventato la campagna di comunicazione. O con chi, il ministro Beatrice Lorenzin, l'ha commissionata e voluta. Il Fertility Day, la campagna fatta, slogan e immagini, è il frutto del comune modo di pensare per cui è tutto, solo e sempre un problema di mezzi. Di strumenti. Dall'economia all'amore, dall'educazione all'arte, è una questione di modalità. Il mezzo non solo giustifica il fine, ma lo sostituisce. L'estetica è stata soppiantata prima dall'etica poi (oggi) dalla tecnica. E così di fronte a ogni problema siamo tutti ad arrabattarci per trovare la soluzione tecnica. Come se la vita, come se l'uomo, si esaurisse nel "come". "Come si fa?". Questa è la domanda che ci facciamo di fronte a qualsiasi evento: amore, figli, matrimonio, salute, lavoro. Abbiamo cancellato il perché...

[Continua a leggere...]

Set 9, 2016 - Politica    Commenti disabilitati su Il dilemma ontologico del M5S

Il dilemma ontologico del M5S

di-maio-grilloIl problema di fondo del pasticcio a Cinque Stelle esploso a Roma non è la doppia morale, come ha detto Matteo Renzi (per cui l'avversario indagato è da cacciare, l'amico no). E nemmeno il tipo di garantismo che il buon grillino deve adottare, cioè a che grado di giudizio una persona possa essere "pulita". Non è neanche il reato di cui, eventualmente, si è resa colpevole l'assessore Muraro. Potrebbe essere una bazzecola, punibile con una multa. Di più: potremmo perfino scoprire che la dottoressa Muraro è innocente. Immacolata non solo secondo la Costituzione  (che per gli Onesti è intoccabile, però non basta), ma perfino secondo i Requisiti Del Movimento. Sono tutte questioni, è vero, irrisolte. Ambigue. E l'incertezza spicca in una forza che si presenta come una Religione Laica dai Dogmi netti e infallibili...

[Continua a leggere...]

Lug 13, 2016 - Politica    Commenti disabilitati su Le due Italie e una voragine

Le due Italie e una voragine

scontro treniCome se mancasse la terra sotto i piedi. Come se, improvvisamente, mentre esci di casa, ti si aprisse sotto i piedi una voragine. Mi sentivo così leggendo le notizie, guardando le immagini dello scontro tra i due treni regionali in Puglia. Forse perché treni di quel tipo li prendo spesso. Forse perché ho letto di una mamma e di una bambina trovate morte, strette in un abbraccio. Gli incidenti possono accadere. Ma in quello che oggi è successo c'è qualcosa di più. Qualcosa, mi pare, che interroga la politica. C'è la misura di un Paese spaccato. Un Paese che da una parte ha l'Alta velocità, dall'altra ha treni regionali che viaggiano su un binario unico, regolati da un "blocco telefonico" che si basa unicamente su due addetti: uno in una stazione, l'altro nell'altra, i quali si danno "il via libera"...

[Continua a leggere...]

Pagine:«1234567...49»