Mar 23, 2016 - Politica    Commenti disabilitati su In due anni l’Isis ha colpito 12 volte in Europa

In due anni l’Isis ha colpito 12 volte in Europa

imageOgni volta reagiamo come se fosse la prima volta. Come se fosse il primo atto di guerra all'Europa dell'Isis. Ogni volta gridiamo e subito facciamo "reset". Salvo stupirsi al prossimo attentato e gridare, in modo sempre più stucchevole: siamo in guerra!, attacco all'Europa!, la guerra in casa nostra! Intanto bisognerebbe riflettere sul concetto di "casa nostra": lo Yemen, dove sono morte 4 suore, non è "casa nostra", ma queste morti ci riguardano meno? E, se non ci toccano, possiamo sostenere che la loro morte non c'entri con l'odio che indottrina (e affascina) anche ragazzi musulmani cresciuti in casa nostra, allevati a pane e libertà? Ma fermiamoci pure a "casa nostra". Dal dicembre 2014 a oggi l'Europa è stata teatro di 12 attentati terroristici che si richiamano all'Isis e alla guerra jihadista. Dodici. E tralascio gli epigoni del Califfato: l'attentato alla metro di Madrid (11 marzo 2004) e a quella di Londra (7 luglio 2005)...

[Continua a leggere...]

Mar 19, 2016 - Politica    Commenti disabilitati su Forse è il tempo di restituire l’onore a Marco Biagi

Forse è il tempo di restituire l’onore a Marco Biagi

imageQuattordici anni fa le Br uccidevano Marco Biagi.  Mentre tornava in bici dal lavoro. Lo uccidevano per le sue idee, per le sue ricerche, per il suo tentativo (che si può condividere o no) di migliorare la condizione lavorativa di molte persone. Per la generosità di essersi messo a servizio del suo Paese. Mi ha colpito che ieri Tommaso Nannicini, sottosegretario alla presidenza del Consiglio ma soprattutto braccio destro di Matteo Renzi in tutti i dossier economici, ha riconosciuto, con l'onestà che gli è propria - merce rara - che il Jobs Act deve molto a Biagi. Alle sue idee. Nannicini è stato uno degli autori del Jobs Act. Oggi i tempi sono diversi. Per fortuna. Oggi si discute, si critica, si è accusati di eccessivo ottimismo o di fare i gufi, ma nessuno subisce la delegittimazione umana, morale che ha subito il professore Biagi...

[Continua a leggere...]

Mar 18, 2016 - Politica    Commenti disabilitati su Caro Inps, tieniti la tua busta arancione

Caro Inps, tieniti la tua busta arancione

pensioneCaro Inps, caro Tito Boeri, non mandarmi la busta arancione. Ti faccio risparmiare la spesa di busta, lettera e francobollo. Sarà poco. Ma meglio che niente. No, non mandarmela. Apprezzo l'intenzione, capisco la filosofia che c'è dietro. Mi sforzo, per così dire, di capirla e immagino sia, suppergiù, questa: è bene che le persone, e in particolare i giovani, siano consapevoli del futuro previdenziale che li aspetta (o sarebbe più corretto dire: che non li aspetta). Capisco, ma proprio per questo insisto: non voglio la busta arancione. Provo a spiegarti perché. Intanto non è sempre vero che la consapevolezza del futuro sia un bene. Quando non hai modo di cambiarlo, il futuro, quando non puoi produrre un cambiamento o pensi di non poterlo fare perché tutti ti dicono così (compreso tu, caro Inps), e questo è il caso di molti della mia generazione, essere "consapevoli" del futuro in senso contabile, da previsione statistica, come accade con le proiezioni consegnate nelle buste arancioni, è perfino dannoso...

[Continua a leggere...]

Mar 17, 2016 - Politica    Commenti disabilitati su La mossa di Renzi: abbassare le tasse in deficit

La mossa di Renzi: abbassare le tasse in deficit

renzitasseMatteo Renzi è convinto di riuscire a spuntare, in Europa, un buon margine di flessibilità. Anche per il prossimo anno. Il che vuol dire recuperare svaritati miliardi a debito. Tanto è pessimista sulla politica per l’immigrazione, e non ne ha fatto mistero intervenendo ieri alla Camera dei Deputati e poi al Senato nell’informativa sul Consiglio europeo di venerdì, tanto è ottimista, invece, sul fronte delle concessioni che la Commissione Ue dovrebbe accordarci per dare una scossa alla crescita. Non si tratta del via libera alla legge di stabilità 2015, che si dà per scontato. Il punto è il margine per l’anno prossimo. I segnali, però, sono buoni. Per questo il team economico di Palazzo Chigi è già al lavoro per immaginare nei dettagli un piano di riduzione delle tasse. Qualcosa da presentare nel Def di aprile, per poi approvarlo nella legge di stabilità di fine anno...

[Continua a leggere...]

Pagine:«12345678910...49»