Tagged with " grillo"
Set 23, 2017 - Politica    Commenti disabilitati su Il drammone smentisce l’ideologia. Ma non si può dire

Il drammone smentisce l’ideologia. Ma non si può dire

griollodimaioLa ribellione, poi rientrata, di Roberto Fico. La pace armata tra lui e Luigi Di Maio. L'ascesa, finalmente compiuta, del predestinato, "Giggino". Il più lontano, come immagine, dal prototipo grillino. La competizione tra lui e Dibba, poi risolta in un patto di ferro (ma fino a quando? si chiede il pubblico). L'investitura del nuovo capo da parte del Capo Supremo (Beppe Grillo). Il Re padre che abdica, ma rimanendo sempre a fianco del o di sopra al nuovo sovrano. Perché così acclama a gran voce il popolo (e il pubblico). L'eminenza grigia di Casaleggio Junior: che sovrasta dall'ombra. Poi, in questo drammone, ci sono i co-protagonisti: il prudente Nicola Morra, la sanguigna Paola Taverna, il secchione Alfonso Bonafede. I sostenitori di Giggino, quelli di Dibba. Le chat segrete, gli spifferi contro Tizio o Caio, le accuse...

[Continua a leggere...]

Feb 19, 2014 - Politica    Commenti disabilitati su Renzi e Grillo, l’inutilità dei cazzotti via streaming

Renzi e Grillo, l’inutilità dei cazzotti via streaming

Mediaticamente ha vinto Beppe Grillo. Anzi, ha stravinto. Politicamente l'esito dello streaming tra Matteo Renzi e il comico genovese è più dubbio. Premesso che, come i faccia a faccia, i talk show, i confronti tra candidati, anche la consultazione in streaming non sposta quasi nulla, perché in un duello le opposte tifoserie sono solo confermate, io penso che ciascuno dei due abbia perso e guadagnato qualcosa. Quindi il risultato, dal punto di vista del consenso, è zero. Mi spiego. Mediaticamente è stato, dall'inizio alla fine, uno show di Beppe Grillo. I titoli, domani, saranno tutti e solo su Grillo che fa il matto. Renzi non ha toccato palla. Non è proprio riuscito a parlare, fisicamente sovrastato dalla voce possente e ininterrotta del comico. Grillo, in questo, è stato più accorto: sapeva che, se avesse accettato anche solo un minuto di confronto, sarebbe stato in difficoltà, dovendo dire "no" a proposte, quelle che fa Renzi sui costi della politica, che sono - come lui stesso ha ammesso - un copia-incolla di quelle del M5S...

[Continua a leggere...]

Lug 30, 2012 - Politica    1 Comment

Il gran daffare dei big

Berlusconi pensa a come impedire le elezioni anticipate in autunno. Bersani pensa a come impedire le elezioni in autunno, ma anche a come tenersi il Porcellum dando la colpa a Berlusconi (e Alfano), a Maroni, alla pioggia, al governo, al climate change. Casini, elogiando un giorno sì e l'altro pure Monti, pensa a come impedire che Monti vada al  Quirinale. Perché al Qurinale vuole andarci lui. Maroni pensa a come far dimenticare Bossi (e famiglia) ai leghisti. Di Pietro pensa a come sopravvivere tra Grillo e Bersani-Vendola. Fini pensa a come sopravvivere in generale. Passera pensa a cosa fare dopo. Grillo pensa a come continuare la sceneggiata anti-casta, disponendosi a diventare casta e a come mettere a tacere tutti quelli che, nel M5S, non la pensano come lui e Casaleggio...

[Continua a leggere...]

Mag 26, 2012 - Politica    Commenti disabilitati su Tavolazzi: “Nel M5S non c’è democrazia”

Tavolazzi: “Nel M5S non c’è democrazia”

«C’è un grande problema di democrazia interna. È vero». Valentino Tavolazzi, 62 anni, consigliere comunale a Ferrara, è l’uomo che ha fatto esplodere la guerra tra Beppe Grillo e il suo pupillo migliore, il neo-sindaco di Parma, Federico Pizzarotti. Tutto perché quest’ultimo gli ha proposto di fare il direttore generale del Comune, ruolo già ricoperto da Tavolazzi a Ferrara per due anni, essendo stato per anni manager d’azienda. Ma Grillo ha deciso che no, non si può. Il problema è che due mesi fa, con un post, il comico l'aveva espulso dal movimento. Dopo anni di militanza. La colpa? Aver partecipato a una riunione di altri grillini a Rimini, durante la quale ci si interrogava su come coordinarsi tra i territori. C'è un problemone di democrazia, se un sindaco eletto con migliaia di voti non può decidere chi nominare...

[Continua a leggere...]

Pagine:12»