Tagged with " mario monti"
Gen 16, 2013 - Politica    Commenti disabilitati su Monti Uno e Due

Monti Uno e Due

Il problema è che a me, Mario Monti, piaceva. Chi legge questo blog, lo sa bene. Preciso: mi piaceva il Monti Uno, il premier tecnico, il professore chiamato da quel geniacccio di Giorgio Napolitano a evitare il default dell’Italia. Mi piaceva proprio lui, come persona. Mi conquistava il suo stile normale (sobrio è un aggettivo che non mi ha mai convinto), il suo disinteresse personale, la sua calma, la sua misura (ex modus in rebus), il suo sense of humour così poco italiano, la sua incapacità (così, almeno, pareva) di arrabbiarsi, di rispondere pan per focaccia, di partecipare all’insopportabile botta e risposta del chiacchiericcio politico. Mi piaceva persino la sua lentezza nel rispondere (finalmente qualcuno che riflette prima di parlare), la sua scelta di dire la verità, anche se scomoda e impopolare, di mettersi dalla parte di chi non ha mai voce (i giovani, i non sindacalizzati), di non cercare la rissa, di chiedere scusa, di non indorare la pillola, di ribaltare i luoghi comuni, di dire cose impopolari, fastidiose, di sottrarsi alle polemiche e alla demagogia...

[Continua a leggere...]

Gen 10, 2013 - Politica    Commenti disabilitati su Sorpresa: Monti candida il primo sposo gay

Sorpresa: Monti candida il primo sposo gay

Altro che Todi e Vaticano. La neonata lista Monti, che, inizialmente, ha suscitato l’endorsement di alcune gerarchie ecclesiastiche, ma, con il passare dei giorni, anche la diffidenza di molte altre, ha preso una decisione non da poco. E proprio il giorno dopo il ritiro dell'invito al premier da parte degli organizzatori del Forum di Todi. Come oggi annuncia su Facebook, Alessio De Giorgi sarà candidato al Senato in Toscana proprio per la lista che fa capo a Mario Monti. Ma chi è Alessio De Giorgi? Molti lo conoscono come direttore di Gay.it, il principale portale italiano del mondo omosessuale. E’ stato anche l’inventore di Friendly Versilia,l'iniziativa imprenditoriale per attirare il turismo gay nella costa toscana. Dall’inizio degli anni ‘90 ha militato in Arcigay prima a Genova, poi a Pisa, dove è stato presidente...

[Continua a leggere...]

Dic 21, 2012 - Politica    Commenti disabilitati su Voci di Palazzo: Mario Monti non si candida

Voci di Palazzo: Mario Monti non si candida

Mario Monti non si candida. Il suo nome non comparirà in cima alla coalizione di centro, come concorrente per Palazzo Chigi. Secondo autorevoli fonti oggi il premier avrebbe definitivamente deciso, declinando le offerte e resistendo alle tante e autorevoli pressioni di queste settimane. Darà una mano a chi si farà difensore dell’agenda Monti, simpatizzerà con chi garantirà di non buttare a mare i sacrifici degli italiani. Ma lui, in prima persona, non scenderà in campo. Non lo vedremo nei dibattiti in tv, nei comizi, nei faccia a faccia. Pare che la svolta sia avvenuta questa mattina, dopo aver visto un sondaggio commissionato a Nando Pagnoncelli. Anche se Monti si candida premier, la coalizione centrista, così come si delinea, non arriva oltre il 15-20%. Quindi è destinata ad arrivare terza, tenuto conto della lenta, ma progressiva rimonta che sta facendo in queste ore il Pdl, grazie al tour televisivo del Cavaliere...

[Continua a leggere...]

Set 9, 2012 - Politica    Commenti disabilitati su Guida per evitare il Monti bis

Guida per evitare il Monti bis

Leggo di leader, dirigenti, commentatori che si arrabbiano all'idea di un Monti bis. Sento amici, conoscenti, colleghi dirmi: ma insomma allora la democrazia dove va a finire? Non ci beccheremo mica un Monti bis? Cari miei, anch'io non muoio dalla voglia di rivedere un pur stimabile e autorevole professore della Bocconi, ovviamente over 70, di nuovo al governo. Niente di personale. Ma anch'io preferirei che lì ci arrivasse uno che ho votato nelle urne. Per quanto, se dobbiamo essere sinceri, la nostra Costituzione parla di un premier votato dal Parlamento, non dagli elettori. Indicato dalle forze parlamentari, non risultato dalla somma delle schede dei cittadini. Ma lasciamo stare. Capisco. E, sinceramente, approvo. Eppure ci sarebbe un modo molto semplice per evitarlo. Semplicissimo. Basterebbe che i capi dei rispettivi schieramenti, Alfano o Bersani, Berlusconi o Vendola, insomma chi vorrebbe prendere il suo posto,  dicesse: "Vogliamo portare avanti il percorso iniziato...

[Continua a leggere...]

Pagine:123»