Tagged with " montecitorio"
Mag 8, 2012 - Politica    Commenti disabilitati su Lo spappolamento

Lo spappolamento

C’è uno sfarinamento. Uno <spappolamento>, come mi diceva oggi un dirigente del Pd. Il primo turno delle elezioni amministrative consegna un Paese che non sa dove guardare. Che non si fida dei partiti tradizionali, ma non ha trovato ancora di chi fidarsi. E allora un po’ resta a casa, un po’ vota chi ci prova o ha buon senso, ma chissà, speriam bene. Un Paese che sente la politica, i partiti, come estranei alla vita. La mia vita, i miei problemi. Un Paese che fa fatica. A far la spesa, a lavorare, a pagare la benzina, le bollette. E se i soldi ci sono, non sa più rischiare, tentare un progetto. Perché non ha speranza. Ma lo sfarinamento non è solo dei partiti. E’ anche in noi che votiamo, che guardiamo, commentiamo. Non sappiamo più dove appoggiarci. C’è un punto che non si muove? C'è qualcosa, nella fatica, che mi regge? La storia insegna che in questi momenti, quando la maionese impazzisce, si cerca qualcosa di forte...

[Continua a leggere...]

Apr 2, 2012 - Politica    Commenti disabilitati su Casini lascia la stanza. E prenota un Palazzo (o un Colle)

Casini lascia la stanza. E prenota un Palazzo (o un Colle)

Dove andrà Pier Ferdinando Casini? Dopo la rinuncia volontaria dei benefit, stanza e segretaria, che gli erano dovuti in quanto ex presidente della Camera, in tanti se lo chiedono. A Montecitorio raccontano che l'ex presidente della Camera, leader dell'Udc, ha già fatto gli scatoloni per traslocare dalla sua bella stanza. Addio ufficio all'alzana di Montecitorio, come viene chiamata quella parte del Palazzo, una specie di attico mansardato. Addio vista sui tetti del centro della Capitale. Ma per andare dove? Il mistero, per ora, è fitto. Casini è capogruppo dell'Udc. Quindi avrebbe diritto alla stanza che c'è nel palazzo dei gruppi, in via Uffici del Vicario. E che, ora, è occupata da Gian Luca Galletti, vicecapogruppo dell'Udc. Ma Pierferdy ha confidato di voler lasciare persino il ruolo al bolognese Galletti, che in realtà già ora fa le veci del capogruppo...

[Continua a leggere...]

Dic 22, 2011 - Politica    Commenti disabilitati su La guerra per la stanza dell’anti-Monti

La guerra per la stanza dell’anti-Monti

Questa è la storia di una stanza. Piccola, a dirla tutta. E nemmeno particolarmente lussuosa. L’arredamento prevede una scrivania, un divano, un computer. Fine. E però è ambita. Parliamo della stanza riservata al leader dell’opposizione. Si trova a Montecitorio, per la precisione nella galleria dei presidenti, proprio dietro l’Aula. Se non la conosci, non la trovi. Fuori dalla porta, infatti, non ci sono targhette. Da un lato e dall’altro barbuti ritratti di presidenti della Camera di fine Ottocento. La chiave per entrare ce l’hanno i commessi. La stanza non è, in sé, un privilegio. Come si diceva, non è nulla di regale. Ma è comoda, essendo proprio dietro l’Aula. E poterne disporre è un po’ uno status symbol. Certifica che sei l’altro leader, il più importante dopo il premier...

[Continua a leggere...]

Dic 16, 2011 - Politica    1 Comment

La recessione dai sorrisi

Non fa più ridere nemmeno Scilipoti. E neanche la leghista che si traveste da operaia. Stracquadanio è a corto di battute, Pionati si aggira sfaccendato tra buvette e Transatlantico, Tremonti è sparito (ma lo Stato si serve solo da ministri?), gli (ex) Responsabili vagolano sperduti, ciascuno per suo conto, Osvaldo Napoli non sfodera più la sua ironia, le belle del Pdl sembrano fidanzate abbandonate. Le uscite di Bossi, che vorrebbero essere sapide, hanno qualcosa di cupo. Il governo non ne parliamo. Monti ha l'aria grave. Seria, più che triste. Gli altri ministri se ne stanno impettiti sui banchi dell'Aula, come statue di sale. Il dibattito, dopo il voto, procede stanco. Parlano molto i leghisti, ma nessuno li ascolta. Si susseguono gli ordini del giorno. Più inutili del solito...

[Continua a leggere...]

Pagine:12»